"Niente è più patetico di una persona priva di senso di autocritica che si crede PERFETTA solo perchè fa l'un per cento di quello che bisogna fare per essere...appena accettabili." (Gianni Leone)

SUPPER-YS

SUPPER-YS

TRANSLATE

mercoledì 21 luglio 2010

AFRAKA' 2010...The End

Si è concluso il concerto Prog-rock Afrakà 2010,con un bel successo di pubblico che è accorso numeroso per assistere a questo evento che è ormai una certezza in fatto di qualità musicale.La presenza di artisti di fama internazionale pone questa manifestazione ai vertici della musica moderna.Il giorno 17 Luglio Pat Mastelotto,percussionista dei King Krimson e instancabile session man(ha collaborato con Al Jarreau,Kenny Loggins,XTC,,Patty La Belle...),Tony Levin,virtuoso bassista,fece anch'egli parte dei King Krimson,inventore su suggerimento di Peter Gabriel della tecnica denominata "Funk Finger" con la quale usa bacchette da batterista mozzate e con esse "martella"le corde del basso,Il gruppo Osanna del leader Lino Vairetti,David Jackson ex Van Der Graaf Generator,Sophia Baccini e il grande Gianni Leone,hanno dato energia,vitalità,ed emozioni a tutti i fans presenti al concerto.Una forte testimonianza mi arriva da un'amica di nome Marianna.Lei era presente ed,entusiasta per la manifestazione cosi' mi scrive:"Beppe!..la prima volta che ho ascoltato Gianni Leone è stata come un'ondata di emozioni perchè ha toccato delle corde dentro di me che
hanno vibrato in maniera forte.L'album YS è inquietante ed affascinante e non puoi fare a meno di essere travolta dalla sua musica.Il libro di Gianmaria poi fornisce un qudro chiaro di quello che è YS e Gianni Leone con la sua storia sul Balletto di Bronzo".Continua la graziosa Marianna"Quando Gianni entra in scena,è magia,pura e semplice magia.Vederlo suonare dal vivo poi...lui è pazzesco.La cosa meravigliosa è che non suona mai allo stesso modo.Gianni è in continua evoluzione e la sua musica con lui.Non guarda mai indietro,e non è un nostalgico come spesso ripete.Non sono mancati i bigliettini con i suoi aforismi.Si è arrampicato a lato del palco per poterli lanciare in mezzo al pubblico.Gianni Leone lo conosco da poco,ma quando lo conosci non puoi fare a meno di volergli bene.E' una persona di una gentilezza naturale,mai forzata,un'anima nobile...e lo si percepisce subito".La conclusione di Marianna è molto significativa:"Beppe!..devo dire che la sensazione che ho provato durante la serata è stata quella di trovarmi in mezzo a dei veri geni della musica che si divertono come bambini e che non hanno bisogno di far sapere chi sono...per essere...

perchè...essi..."SONO".Ringrazio di cuore la dolce Marianna che con la sua testimonianza
e le sue parole ha saputo sottolineare il valore costruttivo e profondo dell'immagine di veri artisti che portano nel cuore tanta gioia di suonare.Nonostante non ci sia "collocazione discografica"(come direbbero stolti manager succhiasangue) rimane il fatto che la Musica è tutto.. e..intorno a noi.. "tutto è musica".
Il clip è un estratto del filmato di
Gennaro Pasquariello