"Niente è più patetico di una persona priva di senso di autocritica che si crede PERFETTA solo perchè fa l'un per cento di quello che bisogna fare per essere...appena accettabili." (Gianni Leone)

SUPPER-YS

SUPPER-YS

TRANSLATE

mercoledì 2 marzo 2011

SULLA ROTTA DI MAGELLANO...part 2

                                    1 maggio 2003

Sono riuscito a trovare uno spiraglio tra le prove del concerto e vi riscrivo.
Avete ricevuto il mio lungo messaggio di ieri? Spero proprio di sì, perché ora non ho né il tempo né la voglia di ripetere tutto!!.....Abbiamo girato l'intero giorno per Santiago: negozi, mercati, il palazzo della Moneda, ove avvenne il famoso colpo di Stato... Io ieri notte poi mi sono fatto un giretto da solo. Non ho dormito molto. Le città dove suoniamo sono tappezzate di poster, cartelloni e striscioni che promuovono il concerto con profusione di termini come "leggendari" etc. Anche nei negozi di dischi ci sono locandine a go-go. Le radio passano gli spot promozionali del concerto con la musica del Balletto in sottofondo e lo speaker che ci (come direbbe Totò) abbOffa di "leyenda" (leggenda) del rock italiano di qua, e "leyenda" di là...


Vabbe', ora torno in teatro perché devo prepararmi. Ho già l'esaurimento nervoso galoppante e stratificato perché ho dovuto -of course- spiegare tutto a tutti, fare pubbliche relazioni, interviste, e in tutto questo devo anche stare attento che non si sciupi la voce, che poi mi serve PER CANTARE. "Basta! Da questo momento entro nella Fase del Silenzio!", affermo solennemente di tanto in tanto. Peccato, però, che per una ragione o per l'altra la Fase del Silenzio sia immancabilmente destinata a durare ben poco... Il teatro si chiama Novedades e sorge in una zona davvero strana e affascinante della città: un vero concentrato -nel bene e nel male- di tutto ciò che uno immagina del Sudamerica.
Da domani saremo di nuovo a Valparaiso: luogo incantevole, una specie di Positano latinoamericana, dalle casette coloratissime arroccate sulle colline e le tante piccole funicolari che spuntano qua e là.
                               BESOS!!
                                    G.

                           Valparaiso, 4 maggio

Oggi si parte: si torna in Italia. Andremo in aereo a Santiago, dove prenderemo un volo che farà scalo a Buenos Aires per poi proseguire per Roma. Un massacro non indifferente di circa 12.000 chilometri! Abbiamo le registrazioni di un paio di concerti: magari c'è del buon materiale per un live. Vedremo. Nei giorni scorsi sono accaduti una quantità di eventi, per cui non ho avuto il tempo materiale di sedermi a un computer e di scrivervi. Intanto, il concerto a Santiago è stato molto bello e gratificante nonostante i (SOLITI E IMMANCABILI!) problemi tecnici, ma non voglio parlarne sennò mi imbestialisco di nuovo. Stop. Qui a Valparaiso abbiamo trascorso gli ultimi giorni fra escursioni, shopping, mercati tipici, interviste, cene e cenette a casa di organizzatori e giornalisti... Una sera siamo stati in un locale affollatissimo al vedere i Congreso, un gruppo cileno molto noto. Un'altra sera sono piombate in albergo due sorelle giovanissime - nostre fans di Santiago venute al nostro concerto del 30 aprile - proprio mentre noi stavamo uscendo per andare a cena. Ci è sembrato sgarbato "mollarle" lì dopo il viaggio che avevano fatto solo per venirci a salutare e allora le abbiamo invitate. Sorpresa! Avevano al seguito una combriccola di amici. A quel punto siamo andati tutti al Barlovento di Viña del Mar, locale elegante e molto alla moda dove siamo stati spesso nei giorni scorsi, e abbiamo offerto la cena all'intera brigata. Poi giri notturni vari. Finora per il pranzo siamo sempre andati al Bambu, ristorante vegetariano scelto dagli organizzatori per accontentare me, situato proprio in centro. Un giorno, però, dopo aver visto le indicibili condizioni igieniche del bagno, mi sono "stranito" e da quel momento ho cominciato a non mangiare più di buon appetito immaginando...le cucine!.. Un pomeriggio ci hanno portato a visitare la Casa di Pablo Neruda, in un'atmosfera magica e ferma nel tempo. Poi, il cimitero municipale in cima a una collina panoramica, suggestivo ma alquanto trascurato e un po' malinconico, con non pochi nomi italiani sulle lapidi, chissà mai perché... In realtà negli ultimi giorni abbiamo continuamente fatto avanti e indietro fra Valparaiso e Viña del Mar, in quanto distano pochissimo l'una dall'altra. Una nota: in giro per le strade c'è un numero davvero spropositato di cani randagi che girano ovunque da soli o in branco. Per i residenti la cosa è del tutto normale a quanto pare. Invece secondo me è una situazione intollerabile, dato il rischio costante di possibili attacchi oltre che per motivi igienici. Abbiamo deciso di cancellare il concerto a Valparaiso poiché il locale non ci è sembrato adatto al Balletto. Tanto gli organizzatori già parlano di un nuovo tour...
                                Besos e....
                                  G.

                                                                                                                      Annotazione del febbraio 2011
Immediatamente dopo il tour in Cile la formazione Leone-Spilli-Corsi si scioglie.
Spilli era entrato nel gruppo nel 1997 a 22 anni e Corsi nel 1999 a 19. Da allora ad oggi nel Balletto di Bronzo si sono avvicendati diversi batteristi e bassisti.