"Niente è più patetico di una persona priva di senso di autocritica che si crede PERFETTA solo perchè fa l'un per cento di quello che bisogna fare per essere...appena accettabili." (Gianni Leone)

SUPPER-YS

SUPPER-YS

TRANSLATE

martedì 14 gennaio 2014

IL BALLETTO. VIETRI 4 GENNAIO 2014

Che sia proprio, come dice Gianni, "Lincontro del Millennio?".
Chissà, forse l'unica certezza è il Tempo. Rimane il fatto che questi
3 artisti hanno creato uno stile musicale unico e originale:
"Les fleurs du mal" del Progressive-Rock. Nelle foto, i componenti del "Balletto di Bronzo", tutti insieme dopo tanti anni. "Gianchi ed io ci eravamo incontrati l'ultima volta nel 1990, a Stoccolma", afferma Gianni Leone. Gli scatti sono stati effettuati a Vietri(SA), il 4-1-2014 nella casetta di Marco Cecioni assieme a Gianmaria Consiglio e Soo Chin, moglie di Gianchi Stinga.
G.Stinga-L.Ajello-G.Leone
L.Ajello-S.Chin-G.Stinga-G.Leone
G.Stinga-G.Consiglio-L.Ajello-G.Leone
GIANNI LEONE
G.Stinga-G.Leone-L.Ajello-1972


                                                  20 ottobre 2013.
Altre immagini di Gianni Leone scattate in casa con Gianmaria Consiglio, l'autore del libro dedicato alla storia del Balletto di Bronzo e Yoshiko, giornalista e collaboratrice giapponese esperta di Prog-Rock.
G.Leone-G.Consiglio
Yoshiko-G.Leone
Il pianoforte dove Gianni ha iniziato a studiare all'età di 8 anni

Infine, per completare questa "slideshow" di foto, un doveroso omaggio a colei che ha trasmesso tutto il talento artistico di cui Gianni dispone. È la Sig.ra Anna Gallo, "la fan più sfegatata del Balletto di Bronzo!", così ha detto Gianni Leone. La Sig.ra Anna è la madre di Gianni. Aggiunge il tastierista: "Mia madre era una donna semplice che odiava truccarsi. Fui io che volli farle questo servizio fotografico, creando per lei questo personaggio...fatale".