"Niente è più patetico di una persona priva di senso di autocritica che si crede PERFETTA solo perchè fa l'un per cento di quello che bisogna fare per essere...appena accettabili." (Gianni Leone)

SUPPER-YS

SUPPER-YS

TRANSLATE

Visualizzazione post con etichetta VERONA PROG FESTIVAL 31-5-2015. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta VERONA PROG FESTIVAL 31-5-2015. Mostra tutti i post

venerdì 5 giugno 2015

RECENSIONE VERONA PROG 2015

Sul quotidiano L'ARENA di VERONA è apparso un bell'articolo di Beppe Montresor sul concerto di Gianni Leone assieme al nuovo line-up del Balletto di Bronzo. (click sull'anteprima per aprire l'aricolo del giornale)
https://drive.google.com/file/d/0B8uWrsUAiwCKaHJpeGU4U1l0ZnM/view?usp=sharing

venerdì 22 maggio 2015

VERONA PROG FESTIVAL 31-5-2015

             CLUB IL GIARDINO, LUGAGNANO DI SONA (VE)
                              VERONA PROG FEST.
                             BALLETTO DI BRONZO

           EVENTO MUSICA PROGR  31 MAGGIO 2015


Il Balletto di Bronzo torna dal vivo con una nuova ed esplosiva formazione. Dopo i trionfanti concerti al Prog Exhibition di Roma e al Prog Fest di Tokyo nel 2011, torna Gianni Leone, front-man e leader della band alla voce e tastiere, assieme a due nuovi musicisti, entrambi molto qualificati ed esperti: Dario Esposito - batteria, e Ivano Salvatori - basso. Entrambi hanno fatto parte del Balletto di Bronzo, ma in epoche diverse e mai prima insieme. La loro combinazione si preannuncia molto interessante. La temperatura della band è ancora più incandescente, per la lunga assenza dal palco, e il concerto si preannuncia come la più intensa fra le già intense performance live del Balletto di Bronzo, gruppo che dal vivo ha la sua migliore e massima resa. Virtuosismo, energia e violenza live ai massimi livelli. Gianni Leone rappresenta in toto l’artista “puro”: geniale, perfezionista, libero, indipendente, anticonformista, critico, ironico, sferzante, inconfondibile. La sua essenziale singolarità ed unicità come musicista e compositore è immediatamente riconoscibile e diffusamente riconosciuta. Uno dei massimi talenti tastieristici al mondo, dotato di una voce in grado di scuotere qualsiasi ascoltatore, toccando profonde corde dell’anima.
Dario Esposito: batterista creativo e versatile, vede tra le sue prime collaborazioni proprio il Balletto di Bronzo nel 2005/2006 con il quale suona in festival prog e palazzetti dello sport. Seguono diverse altre collaborazioni, live, in studio e in tv con molti artisti, alcune delle quali lo portano anche all'estero, per poi ritornare a far parte del Balletto in questa nuova ed inedita formazione.
Ivano Salvatori: musicista eclettico e brillante, milita in varie band della capitale passando dal blues, al rock, al progressive, fino ad approdare nel Balletto di Bronzo, con cui partecipa ad eventi come la Prog Exhibition a Roma nel 2011 ed al Live in Tokyo dello stesso anno.
Il Balletto di Bronzo è stato uno dei primi gruppi di rock Progressive italiani. Fu attivo dall’inizio del 1970 al settembre del 1973 e, seppure in così breve tempo, lasciò un’impronta indelebile. Il loro “YS” è tuttora ricercato e collezionato in tutto il mondo e considerato da autorevoli critici musicali come un capolavoro assoluto, per alcuni il miglior album di rock Progressive di tutti i tempi. Dark? Metal? Psichedelia? Glamour? Progressive? Elettronica? Hard Rock? Il Balletto di Bronzo è tutto questo.